Ingredienti per 4 persone

 

300g di riso Sant'Andrea;

400g di barbabietole rosse;

100g di feta;

200g di Pan di Spagna;

50g di mandorle ;

menta fresca;

un bicchiere di prosecco freddo;

800 ml di brodo;

olio extravergine di oliva terre d'Otranto;

1 cipolla dorata;

100g di burro;

1 cucchiaio di aceto di mele.

 

 

Iniziamo frullando finemente 300g di barbabietola con un bicchiere di acqua.

Una volta ottenuto un composto ben omogeneo e morbido andiamo ad incorporare 6/7 foglie di menta e due cucchiai di olio extravergine di oliva. Lasciamo riposare un paio di minuti.

 

Per la riduzione di brodo alla menta e mandorle:

facciamo bollire 300ml di brodo di carne con 15/20 foglie di menta, aggiungiamo due cucchiai di olio e lasciamo ridurre (non troppo, circa di 1/3).

Facciamo raffreddare la nostra riduzione. In un bicchiere aggiungiamo le nostre mandorle ed il nostro brodo e andiamo a frullare sino a che non otteniamo una crema non troppo granulosa. Assaggiamo ed aggiustiamo di sale. Facciamo riposare.

 

Tagliamo finemente la cipolla dorata e la facciamo ammorbidire con metà del burro in una risottiera

o in una padella ampia con i bordi almeno di 8/10 cm.

Quando la cipolla si sarà ammorbidita aggiungiamo un cucchiaio di zucchero non colmo e lo facciamo sciogliere. Aggiungiamo il riso Sant'Andrea e lo facciamo dorare tenendolo su fuoco vivo per un paio di minuti. Iniziamo ad aggiungere il nostro brodo poco alla volta, facendo attenzione che il riso non si bruci (la cottura del riso è molto importante), continuiamo ad aggiungere il brodo e a girare con un mestolo di legno sino a che la cottura del riso non è al dente. Ora andiamo ad aggiungere la nostra barbabietola frullata finemente, l'aceto e il nostro prosecco freddo mentre arriviamo a termine cottura, continuando a girare e nel caso ad aggiungere dell'acqua. Terminata la cottura andiamo a mantecare: aggiungiamo 100g di barbabietola tagliata a cubettini ed il resto del burro, mescoliamo con delicatezza sino a che il burro non si sarà sciolto completamente, assaggiamo e nel caso aggiustiamo di sale e pepe. (molto importante che il risotto non sia molto sostenuto ne molto lento, per chi volesse cimentarsi la prova è quella dell'onda del risotto, se il risotto segue l'onda è perfetto).

 

Per il Pan di Spagna croccante noi lo abbiamo comprato dal fornaio e tostato a cubetti per circa 15 minuti a forno fermo 200°.

Altrimenti per chi lo volesse fare è molto semplice.

 

Andiamo ad impiattare il risotto ancora caldo ricordando di farlo aderire bene al piatto per abbassare la temperatura omogeneamente. Aggiungiamo a piacere (senza eccedere) i cubetti di feta e di Pan di Spagna che aggiungeranno quel contrasto di consistenza che renderà vincente il piatto. Aggiungiamo un cucchiaio di crema di mandorle ed il gioco è fatto.

Un bianco frizzante per coronare il momento.

Bon Appetit.

S.