Dunque bisogna organizzarsi,il conto alla rovescia è iniziato, non facciamoci prendere dal panico. Natale sta arrivando ma siamo ancora all'undici di dicembre, quindi abbiamo ancora tempo. Possiamo farcela.

Lo so, lo so, fra il lavoro, i regali e l'incubo del menù delle feste, ci servirebbe una vacanza prima delle vacanze di Natale.

Per questo vi propongo un bel viaggetto!

No non sono impazzita, lo avete detto voi che dovete ancora comperare i regali di Natale e pensare al menù!

Perciò faremo così: oggi partiamo alla volta dei mercatini natalizi sparsi in tutta Italia.

Cominciamo dal profondissimo Nord, così magari ci scappa pure una sciata.

L'atmosfera natalizia in Trentino Alto Adige è magica! Luci, colori, profumi, arricchiti dalle casettine di legno che compongono i tipici mercatini di natale e popolano le piazze più belle della regione.

Queste piccole fiere festose si svolgono sempre da fine novembre e durano fino agli inizi di gennaio. Sono tantissimi i visitatori ogni anno, perciò vi conviene prenotare i biglietti se volete scovare candele profumate, oggettini in legno, ceramica e stoffa rigorosamente fatti a mano, addobbi e decorazioni natalizie, ma anche gustare i canederli, tortelli di patate, strudel di mele, biscotti speziati, le torte, il vin brulé con le caldarroste e cioccolata calda.

Il mercatino più famoso è quello di Bolzano. Si svolge sempre nella bellissima Piazza Welther che per quel periodo profuma di cannella e zelten e viene illuminata con lucine dorate che illuminano le casette, i portici e i palazzi, lasciando intravedere le Dolomiti sullo sfondo. Che meraviglia, sembra un quadro profumato.

Se il vin brulé vi piace tanto, non potete non assaggiare quello che viene preparato nei mercatini natalizi friulani. Musica e luci da favola, che ricordano le atmosfere austriache e tedesche. Potremmo gironzolare per le viuzze di Trieste, Pordenone e Udine, mangiando polenta e salsiccia e bevendo buon vino. Prima di ubriacarvi ricordatevi che dovete comperare i regali!

Dal Friuli non potrete tornare senza una decorazione in legno o le tradizionali e deliziose scarpets, tipiche pantofoline in velluto.

In Emilia Romagna il Natale ovviamente si mangia! Una piacevole passeggiata tra le bancarelle in riva al mare, come succede a Rimini, dove per tradizione la città si riempie di bancarelle.

A Bologna, invece, si inizia con la Fiera di Santa Lucia, che si svolge presso il Portico della Chiesa dei Servi. Qui di certo non possono mancare i prodotti tipici dal cappelletti alla cioccolata, ma potrete trovare anche addobbi natalizi, candele e oggetti fatti a mano.

Se siete a Milano, potrei passare a trovarvi e insieme potremmo andare al mercatino che si tiene ai Giardini Pubblici Indro Montanelli. Sotto la statua del grande giornalista, fra gli alberi colorati di giallo dall'autunno, potreste pattinare, assistere a spettacolini e godervi l'atmosfera tipica del Natale.

La tabella di marcia mi sembra perfetta! Troveremo regali per tutti e torneremo con la pancia piena.