L’abete che sbrilluccica, i regali, il cuore colmo di gioia, la neve fuori dalla finestra e le persone amate vicine, è così che ci si sveglia la mattina di Natale. Le carole natalizie che risuonano nella casa, la voglia di scambiarsi i doni e poi per colazione andiamo tutti giù al bar!

Ehi ehi ehi! Torniamo indietro, non è così che va! La colazione dalla mattina di Natale va fatta in casa, vicino all’albero, tutti insieme. Ci vogliono calma, nessuna fretta, le persone giuste e tante risate allegre. Godetevela, ci sono altri 364 giorni dell’anno per andare di fretta, per farsi prendere dal tran tran quotidiano, per fare colazione al bar al volo. Obbietterete che c’è un pranzo da organizzare, i bambini da vestire a festa, la messa, la casa da riordinare… shhh!

È un giorno speciale. Innanzi tutto serve una tovaglia rossa e pulita, tazze natalizie tutte uguali e piattini, servono cucchiaini, una teiera. Il massimo sarebbe trovare lattiera e caffettiera in ceramica, che chiccheria! Se siete bravi anche un centro tavola.

Ora un bel caffè corposo, poiché ci stiamo viziando, potremmo prenderne anche qualche qualità particolare, non so alle mandorle, al cacao. Latte caldo, se siete capaci, potremmo anche improvvisare un cappuccino. Per chi lo gradisce un bel tè bollente, non oserei la cioccolata calda perché ci aspetta il pranzo di Natale.

Ora, il pandoro o il panettone sono appannaggio della colazione di Santo Stefano e dei giorni a venire. Perché non preparare dei biscottini al burro a forma di angelo, di abete, di Babbo Natale, stella cometa, renna, insomma fateli come vi pare! Poi bisogna guarnirli con la glassa al cioccolato fondente, zuccherini a forma di fiocco di neve, l’importante è che siano belli, ma belli belli, così potrete postare le foto su Instagram e far rosicare gli amici.

Per preparare i biscottini al burro servono: 300 grammi di farina 00, 150 grammi di burro, 1 uovo intero + 1 tuorlo, 100 grammi di zucchero a velo, 1 cucchiaino colmo di lievito per torte, 1 pizzichino di sale, cioccolata, decorazioni e zucchero a velo per abbellire.

In una coppa impastate il burro freddo a dadini, con la farina e lievito setacciati insieme. Impastiamo fino ad avere un composto granuloso, aggiungete lo zucchero a velo, l’uovo e il tuorlo. Continuate a impastare fino a che non otterrete una palla. Ora trasferiamolo sulla spianatoia leggermente infarinata e lavoriamolo pochissimo, solo il tempo di modellarlo a panetto, avvolgiamolo in carta da forno e lasciamolo in frigo per almeno un’ora.

Il forno deve essere già caldo quando infornerete i biscottini, modalità statica a 180°.

Ora stendete col mattarello la frolla fra due fogli di carta da cucina a uno spessore di almeno 3-4 mm poi con stampi da biscotti ritagliare le forme preferite e posizionate i biscotti ottenuti sulla teglia rivestita di carta forno, a temperatura del forno infornare per 12′ circa senza farli troppo colorire e poi lasciare raffreddare i biscotti su gratelle. Poi decorate a piacimento.

Se non vi piacciono i biscottini al burro, osiamo con una torta morbida, o una ciambella, ma non esagerate ricordatevi del proverbiale pranzo di Natele, la colazione deve essere leggera. Se proprio non siete capaci a preparare dolci fate dei toast, l’importante è che si dia la giusta rilevanza alla colazione di questo giorno speciale.

Se avete un caminetto a legna, un bio camino, una stufa, un termosifone, accendeteli per creare l’atmosfera. Tenete spenta la tv e parlate, raccontatevi storie e leggende sul Natale. Se proprio volete la televisione accesa, l’unico e dico unico film che vi è concesso è “Canto di Natale” ma nella versione di Topolino.